mercoledì 21 luglio 2010

DAL PROFONDO DEGLI ABISSI: parte 1

Signori e signore, direttamente dai fondali marini, e soprattutto dal sito del National geographic, in questo e nei porssimi post, ecco a voi una serie di immagini che ritraggono alcune specie animali, in alcuni case del tutto strane nella forma e nei colori, scoperte di recente da equipe di scienziati.
Vedete l'immagine sotto? Vi piace? chi di noi non vorrebbe avere questa deliziosa creatura nel proprio acquario di casa.
Si chiama  Enypniastes ed è stata avvistata durante un esplorazione avvenuta nel 2009 nelle profondità del golfo del Messico (per la precisione ad una profondità di circa 1,7 miglia, che per chi non lo sapesse equivalgono a circa 2,5 km di profondità).
Lo strano invertebrato, si muove in avanti grazie ai suoi molti tentacoli, ad una velocità di circa 0,9 pollici al minuto.


Sempre dalle profondità dell'oceano ecco un altro curioso organismo (trasparent-headed fish).
Ha la testa completamente trasparente. Il pesce, scoperto vivo nelle acque profonde al largo della costa centrale della California dal Monterey Bay Aquarium Research Institute (MBARI), è il primo esemplare del suo genere ad essere stato trovato con la sua cupola morbida trasparente intatta.
(vedi foto sotto). Photograph courtesy Monterey Bay Aquarium Research Institute

Di seguito un video

martedì 6 luglio 2010

LA TRASPIRAZIONE DELLE PIANTE


L'acqua è un elemento unico e di fondamentale importanza per tutti gli organismi viventi, ha eccellenti proprietà di solvente, viene utilizzato come intermedio in molte reazioni chimiche di grande importanza. L'acqua ovviamente svolge un ruolo importantissimo nelle piante dove insieme ad essa vengono trasportate molte sostanze nutritive, di conseguenza essa è utile per la traslocazione e il trasporto a lunga distanza di soluti; e quando diciamo trasporto di soluti non intendiamo semplice passaggio di sostanze tra membrane cellulari adiacenti, ma ci riferiamo a veri e propri trasporti, flussi d'acqua che si verificano fra tessuti e organi molto distanti tra di loro. Vi siete mai chiesti come facciano le piante ad assorbire dal terreno l'acqua di cui hanno bisogno? E soprattutto vi siete mai chiesti come fa poi quest'acqua a salire fino alla parte aerea (in alcuni casi anche per decine e decine di metri) della pianta sfidando la forza di gravità?